Bollettino meteo di sabato 13 settembre 2014

Avvertenze:

Temporanei annuvolamenti potranno essere associati a locali rovesci che potranno interessare principalmente le zone interne e l’area cilentana.

Pertanto s’invitano enti e sindaci in indirizzo, ambito rispettive competenze e responsabilità in materia di protezione civile, di disporre la vigilanza sul territorio al fine di  verificare il regolare funzionamento del reticolo idrografico e dei sistemi d’intercettazione e smaltimento delle acque meteoriche, di monitorare le aree a rischio frana, individuate nei P.A.I. delle autorità di bacino, e le zone interessate da fenomeni di dissesto o soggette ad allagamenti.

Bollettino meteo di Venerdì 12 settembre 2014

Avvertenze:                                                                                                                       Condizioni di variabilità con locali precipitazioni,  anche a carattere di breve rovescio o temporale, interesseranno tutta le regione, soprattutto nel corso della prossima notte.                                                                                                                             Pertanto s’invitano enti e sindaci in indirizzo, ambito rispettive competenze e responsabilità in materia di protezione civile, di disporre la vigilanza sul territorio al fine di  verificare il regolare funzionamento del reticolo idrografico e dei sistemi d’intercettazione e smaltimento delle acque meteoriche, di monitorare le aree a rischio frana, individuate nei P.A.I. delle autorità di bacino, e le zone interessate da fenomeni di dissesto o soggette ad allagamenti.                                                                                                                     S’invita alla predisposizione dell’eventuale attuazione delle misure a tutela della pubblica e privata incolumità, previste nelle rispettive pianificazioni di emergenza per il rischio idraulico ed idrogeologico, con particolare riguardo per le aree a rischio allagamenti,  zone limitrofe a canali e corsi d’acqua minori, alvei strada, sottopassi, locali terranei o comunque sottoposti alla sede stradale.                                                                                In considerazione delle indicazioni, relative allo stato del mare s’invitano gli enti con competenza in ambito marittimo ed i sindaci dei comuni costieri e delle isole, ambito rispettive competenze, di elevare lo stato di vigilanza per i mezzi in navigazione e lungo le coste e gli insediamenti esposti al moto ondoso.                                                                Infine, in relazione al rinforzo dei venti, in concomitanza con i fenomeni temporaleschi, s’invita a prestare attenzione alle aree a verde pubblico ed alle strutture soggette a sollecitazioni dei venti.S’invita a prestare attenzione a eventuali  successivi avvisi o comunicazioni in merito ai fenomeni segnalati.

        

Bollettino Meteo di Giovedì 11 Settembre 2014

Avvertenze:

Condizioni d’instabilità con intensi annuvolamenti alternati da schiarite. si segnalano precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale

Pertanto s’invitano enti e sindaci in indirizzo, ambito rispettive competenze e responsabilità in materia di protezione civile, di disporre la vigilanza sul territorio al fine di  verificare il regolare funzionamento del reticolo idrografico e dei sistemi d’intercettazione e smaltimento delle acque meteoriche, di monitorare le aree a rischio frana, individuate nei P.A.I. delle autorità di bacino, e le zone interessate da fenomeni di dissesto o soggette ad allagamenti.

S’invita alla predisposizione dell’eventuale attuazione delle misure a tutela della pubblica e privata incolumità, previste nelle rispettive pianificazioni di emergenza per il rischio idraulico ed idrogeologico, con particolare riguardo per le aree a rischio allagamenti,  zone limitrofe a canali e corsi d’acqua minori, alvei strada, sottopassi, locali terranei o comunque sottoposti alla sede stradale.

In considerazione delle indicazioni, relative allo stato del mare s’invitano gli enti con competenza in ambito marittimo ed i sindaci dei comuni costieri e delle isole, ambito rispettive competenze, di elevare lo stato di vigilanza per i mezzi in navigazione e lungo le coste e gli insediamenti esposti al moto ondoso.

Infine, in relazione al rinforzo dei venti, in concomitanza con i fenomeni temporaleschi, s’invita a prestare attenzione alle aree a verde pubblico ed alle strutture soggette a sollecitazioni dei venti.

S’invita a prestare attenzione a eventuali  successivi avvisi o comunicazioni in merito ai fenomeni segnalati.