Bollettino Meteo di Mercoledì 24 Aprile 2014

Avvertenze:    

Cielo molto nuvoloso o coperto associato a precipitazioni diffuse, a locale carattere di breve rovescio o temporale. Tendenza ad esaurimento dei fenomeni tra il pomeriggio e la sera.

 Pertanto, Enti e Sindaci in indirizzo ambito proprie competenze in materia di protezione civile, vorranno tener conto di tali avvertenze e di quanto contenuto nell’allegato bollettino previsionale per la regione Campania ai fini dell’impiego dei propri dispositivi di vigilanza e di pronto intervento, previsti nelle rispettive pianificazioni per il rischio idraulico e idrogeologico, per eventuali attività di soccorso.

            S’invita a provvedere alla verifica del regolare funzionamento del reticolo idrografico e dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche, di sorvegliare le aree a rischio frana e/o colate rapide di fango, individuate nei P.A.I. delle Autorità di Bacino, di prestare attenzione alle aree depresse o soggette ad allagamenti.

 

Questo Ce. Si. seguirà l’evoluzione dei fenomeni attesi fino al loro esaurimento ed invita a prestare attenzione ad eventuali successive comunicazioni in merito.

 

La diffusione dei bollettini e comunicati avviene attraverso i consueti canali e sono accessibili e consultabili anche all’indirizzo Web: http://redazione2.regione.campania.it/bollettinimeteo/   

 

Bollettino meteo di martedì 22 aprile 2014

Avvertenze :

Nuvolosità in intensificazione con precipitazioni sparse anche temporalesche  dalla sera.

 Pertanto, Enti e Sindaci in indirizzo ambito proprie competenze in materia di protezione civile, vorranno tener conto di tali avvertenze e di quanto contenuto nell’allegato bollettino previsionale per la regione Campania ai fini dell’impiego dei propri dispositivi di vigilanza e di pronto intervento, previsti nelle rispettive pianificazioni per il rischio idraulico e idrogeologico, per eventuali attività di soccorso.

            S’invita a provvedere alla verifica del regolare funzionamento del reticolo idrografico e dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche, di sorvegliare le aree a rischio frana e/o colate rapide di fango, individuate nei P.A.I. delle Autorità di Bacino, di prestare attenzione alle aree depresse o soggette ad allagamenti.

Per le condizioni del vento, con locale rinforzo durante i temporali, s’invita a vigilare le aree a verde pubblico e le strutture soggette alle sollecitazioni ventose.

Inoltre, Enti con competenza in ambito marittimo e sindaci dei comuni costieri e delle isole, in relazione alle indicazioni delle condizioni del mare, sono invitati ad elevare lo stato di vigilanza sui mezzi in navigazione ed alle aree costiere esposte al moto ondoso.

 

Questo Ce. Si. seguirà l’evoluzione dei fenomeni attesi fino al loro esaurimento ed invita a prestare attenzione ad eventuali successive comunicazioni in merito.

bollettino meteo di martedì 22 aprile 2014

Bollettino meteo di Domenica 20 aprile 2014

Avvertenze:    

            Residua instabilità che potrà dare corso a qualche possibile breve rovescio sui rilievi interni della campania.

            pertanto, Enti e Sindaci in indirizzo ambito proprie competenze in materia di protezione civile, vorranno  provvedere alla verifica del regolare funzionamento del reticolo idrografico e dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche, di sorvegliare le aree a rischio frana e/o colate rapide di fango, individuate nei P.A.I. delle Autorità di Bacino, di prestare attenzione alle aree depresse o soggette ad allagamenti.

 

Bollettino Meteo di Sabato 19 Aprile 2014

Avvertenze:

Cielo molto nuvoloso associato  a precipitazioni sparse anche a carattere di rovescio o temporale con fenomeni in attenuazione dalla serata.

Pertanto, Enti e Sindaci in indirizzo ambito proprie competenze in materia di protezione civile, vorranno tener conto di tali avvertenze e di quanto contenuto nell’allegato bollettino previsionale per la regione Campania ai fini dell’impiego dei propri dispositivi di vigilanza e di pronto intervento, previsti nelle rispettive pianificazioni per il rischio idraulico e idrogeologico, per eventuali attività di soccorso.

S’invita a provvedere alla verifica del regolare funzionamento del reticolo idrografico e dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche, di sorvegliare le aree a rischio frana e/o colate rapide di fango, individuate nei P.A.I. delle Autorità di Bacino, di prestare attenzione alle aree depresse o soggette ad allagamenti.

Per le condizioni del vento, s’invita a vigilare le aree a verde pubblico e le strutture soggette alle sollecitazioni ventose.

Inoltre, Enti con competenza in ambito marittimo e sindaci dei comuni costieri e delle isole, in relazione alle indicazioni delle condizioni del mare, sono invitati ad elevare lo stato di vigilanza sui mezzi in navigazione ed alle aree costiere esposte al moto ondoso.

Questo Ce. Si. seguirà l’evoluzione dei fenomeni attesi fino al loro esaurimento ed invita a prestare attenzione ad eventuali successive comunicazioni in merito.